Homepage

Il Dottorato in Beni culturali e Territorio intende promuovere alta formazione proponendo l’integrazione fra analisi territoriali, storiche, archeologiche, sociologiche e studi relativi a Storia dell’arte, teatro, cinema e musica.

L’approccio interdisciplinare che caratterizza questo Dottorato e ne determina l’impostazione formativa nel rispetto dell’eterogeneità e della complementarietà dei metodi utilizzati nelle diverse aree scientifiche si propone come essenziale presupposto per la formazione di professionalità accademiche e operative nell’ambito di diverse istituzioni della società e della cultura.


Settori scientifico disciplinari interessati:

Storia dell’architettura ICAR/18; Preistoria e protostoria L-ANT/01; Storia Romana L-ANT/03; Numismatica L-ANT/04; Archeologia classica L-ANT/07; Metodologie della ricerca archeologica L-ANT/10; Storia dei Paesi Islamici L-OR/10; Storia dell’arte medievale L-ART/01; Storia dell’arte moderna L-ART/02; Storia dell’arte contemporanea L-ART/03; Museologia e museografia, Iconologia e iconografia, Restauro L-ART/04; Cinema fotografia e televisione L-ART/06; Musicologia e storia della musica L-ART/07; Etnomusicologia L-ART/08; Geografia M-GGR/01; Geografia economico-politica M-GGR/02; Storia medievale M-STO/01; Discipline demoetnoantropologiche M-DEA/01; Storia economica SECS-P/12; Sociologia dei processi culturali e comunicativi SPS/08.


Aree interessate:

  • 10: Scienze dell’antichità, filologico-letterarie e storico-artistiche;
  • 11: Scienze storiche, filosofiche, pedagogiche e psicologiche;
  • 13: Scienze economiche e statistiche;
  • 14: Scienze politiche e sociali.